Il progetto OPERE System (Operation Planning Model and Emergency REsponse System) , cofinanziato dalla Comunità Europea, vede impegnati la Provincia di Roma, il Comune di Roma, l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e il Ministero dell' Interno con il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile.

Il progetto si articola nelle fasi che vanno dalla analisi di eventi occorsi nei vari paesi europei, alla codifica dei vari modelli di risposta sia a livello generale sia rispetto a scenari reali di danno mediante una apposita griglia di riferimento con la quale si possa realizzare la gestione di eventi reali attraverso la logica del "ciclo delle emergenze" permettendo in questo modo una definizione, quanto più possibile oggettiva, dei principali elementi di criticità del modello di intervento dei singoli paesi rispetto agli scenari di danno reali, fino alla definizione di una "linea guida comune per il processo di pianificazione operativa" rispetto alle varie tipologie di rischio, valida per tutti i paesi europei.
Nel progetto sono compresi workshop al fine di ottenere una base di condivisione del metodo più allargata possibile.

Gli obiettivi generali sono principalmente i seguenti:
  • realizzazione di una guida per la pianificazione operativa rispetto ai vari scenari di riferimento che permetta di orientarsi verso sistemi di risposta europei ad alta reattività e sincronizzazione;
  • migliorare le capacità di risposta in relazione agli altri enti e strutture operanti nell'ambito dei modelli di intervento per le varie tipologie di rischio;
  • approfondire la conoscenza dei processi degli altri enti e strutture.
  • In questa ottica deve essere massima la condivisione delle informazioni, oltre che la discussione e lo scambio di idee tecnico - operative con tutti gli attori del progetto proposto sulla definizione e sull'organizzazione dello svolgimento dei compiti connessi ad una corretta gestione del ciclo delle emergenze (previsione, prevenzione, pianificazione, gestione, ristabilimento delle condizioni ordinarie di vita).

    Altri obiettivi sono:
  • fornire uno strumento in grado di guidare attraverso le attività da espletare durante un processo di pianificazione dell'emergenza a partire da uno scenario;
  • contribuire a standardizzare, in ambito europeo, il metodo di lavoro sulle pianificazioni dei modelli di intervento per le varie tipologie di rischio come risposta alle emergenze.